In offerta!

The Elder Scrolls V Skyrim – Armatura Daedrica

289,90

Esaurito

COD: SKY-DYDGAHEESDAR Categorie: ,

Descrizione

gaming_heads-logo

Direttamente da The Elder Scrolls V Skyrim, La bottega del nerd è lieta di prsentarvi questa meraviglisa figura dedicata ad uno dei videogames migliori di tutti i tempi!

A volte capita di rimanere a bocca aperta davanti alla bellezza di un oggetto, questo è quello che vi capiterà se sarete uno dei fortunati che potrà portarsi a casa questa statua in tiratura limitata di soli 1000 esemplari nel mondo!
I dettagli sono incredibili, nulla è stato trascurato, l’armatura Daedrica è di una bellezza sconvolgente e la statua sembra prendere vita.
Una magnifica statua per un grande Videogioco!

ALTEZZA: 42cm

MARCA: Gaming Heads

Skyrim è ambientato duecento anni dopo gli eventi di Oblivion, durante l’anno 201 della 4° era, nella fredda regione di Skyrim, provincia settentrionale di Tamriel. Il paese è in tumulto a causa dell’assassinio di Torygg, Re dei Re, per mano di Ulfric Manto della Tempesta; evento che segna l’inizio di una dura guerra civile.

La causa scatenante è il concordato Oro Bianco, un trattato che l’Impero si è visto costretto ad accettare per porre fine alla sanguinosa guerra contro il Secondo Dominio degli Aldmeri, il regno degli elfi alti. Secondo tale trattato, il culto di Talos era da considerarsi illegale. Talos, o Tiber Septim, era il primo imperatore Sangue Di Drago, considerato dall’Impero un eroe che da uomo era asceso a divinità, affiancando gli altri otto dei. Gli aldmeri avevano però sempre ritenuto un’eresia tale possibilità, ed erano interessati anche a spegnere il culto di Talos, poiché egli pose fine al Primo Dominio degli Aldmeri e unificò l’impero, 600 anni prima, verso la fine della 2° era; con il concordato, dunque, erano riusciti ad eliminare il suo culto, molto amato e rispettato dai Nord di Skyrim.

Il sovrano dell’Eastmarch, una delle regioni di Skyrim, Ulfric Manto della Tempesta, si rifiuta di scendere a patti con gli Aldmeri e dà inizio alla guerra civile per ristabilire il nome di Talos e rendere Skyrim indipendente, scontrandosi con l’Impero.

La guerra civile fra indipendentisti e lealisti imperiali è però qualcosa di poco conto in confronto alla vera minaccia, rappresentata dal ritorno dei draghi; Alduin, noto come divoratore del mondo, è infatti tornato dal passato, deciso a riprendere il controllo di un mondo che un tempo gli apparteneva. Il giocatore interpreta il ruolo del Dovahkiin (Sangue di Drago nella lingua dei draghi), discendente dei Septim (imperatori di Tamriel sino alla morte dell’ultimo erede, Martin, in Oblivion) la cui discendenza dovrebbe essere ormai estinta. Solo il Dovahkiin ha il potere di opporsi ad Alduin, e in lui è riposta l’ultima speranza.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “The Elder Scrolls V Skyrim – Armatura Daedrica”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.