In offerta!

Marvel – Kotobukiya Fine Art Statue 1/6 Magneto 48cm

444,90

Solo 1 pezzi disponibili

Descrizione

Una nuova Fine Art Statue arriva da Kotobukiya, questa volta dedicata ad uno dei mutanti più potenti del mondo Marvel Comics: Magneto.

Con una spettacolare scultura in scala 1/6, Magneto è scolpito mentre vola a mezz’aria, con la mano protesa in avanti pronto ad utilizzare i suoi distintivi poteri mutanti. Il prodotto è realizzato in Coldcast come altre produzioni della linea Fine Art e si eleva per un’altezza complessiva di ben 48 cm.

ALTEZZA: 48 cm

MARCA: KOTOBUKIYA

Magneto, il cui vero nome è Max Eisenhardt anche conosciuto come Erik Magnus Lehnsherr, è un personaggio del fumetti creato da Stan Lee (testi) e Jack Kirby (disegni), pubblicato dalla Marvel Comics. Apparso per la prima volta sulle pagine di X-Men n. 1 (settembre 1963) e noto anche come Signore del magnetismo (The Master of Magnetism), è un mutante in grado di generare e controllare campi magnetici e attraverso di essi controllare e manipolare i metalli, soprattutto ferrosi. Tra i più potenti ed influenti mutanti della Terra, nella sua storia editoriale ha ricoperto diversi ruoli: inizialmente un supercriminale che è stato la principale nemesi degli X-Men, successivamente è diventato un loro membro ed un supereroe; ultimamente ricopre la figura di antieroe assieme a Ciclope (l’ex leader degli X-Men, diventato nel frattempo un ricercato dalle autorità).

Max Eisenhardt nacque in Germania verso la fine del 1920. Sopravvissuto alla Notte dei cristalli, all’ascesa al potere dei Nazisti e all’emanazione delle leggi di Norimberga nel 1939 la famiglia fuggì in Polonia dove venne catturata durante l’invasione tedesca e confinata nel ghetto di Varsavia, dal quale riuscì infine a scappare. Rintracciata la famiglia, i nazisti uccisero il padre, la madre e la sorella, ma Max riuscì a salvarsi, forse grazie al primo manifestarsi dei suoi poteri, ed a fuggire per poi, successivamente, essere catturato ed inviato ad Auschwitz, dove divenne un Sonderkommando e si riunì al suo amore adolescenziale, la rom Magda, con la quale fuggì durante la rivolta del 7 ottobre 1944. I due si spostarono quindi nella città ucraina di Vinnytsia dove Max assunse l’identità di “Magnus” ed ebbe una figlia assieme alla moglie. Tempo dopo i poteri di Magnus si manifestarono pienamente quando un gruppo di mafiosi ucraini bruciò la sua casa con dentro la figlia Anya. Terrorizzata dalla rabbia del marito e dagli omicidi degli ucraini da lui commessi, Magda si rifugiò in Transia dove diede alla luce i mutanti gemelli Quicksilver e Scarletprima di morire. Ricercato dalle autorità, Magnus comprò e assunse l’identità di Erik Lehnsherr. Trasferitosi in Israele, conobbe e strinse amicizia con Charles Xavier a cui non rivelò l’esistenza dei propri poteri (Xavier fece altrettanto) fino a quando non si scontrarono con il Barone Strucker e l’HYDRA. Al termine, Erik si rese conto che le visioni sue e di Xavier concernenti il genere mutante e la coesistenza con gli umani erano inconciliabili e decise di andarsene.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Marvel – Kotobukiya Fine Art Statue 1/6 Magneto 48cm”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.