In offerta!

HARRY POTTER- Bacchetta magica di Narcissa Malfoy

30,90

Solo 1 pezzi disponibili

COD: POT-DYDNOB8220 Categorie: , , , Tag: , ,

Descrizione

noble-collection

Prodotto ufficiale

Riproduzione della bacchetta magica di Narcissa Malfoy.

Bellissima riproduzione della bacchetta magica di Narcissa Malfoy, un magico e affascinante oggetto da aggiungere alla tua collezione!

MARCA: NOBLE COLLECTION

BACCHETTA NARCISSA MALFOY
La bacchetta è uno strumento di Maghi e Streghe della famosa saga fantasy, usato come mezzo per eseguire magie. È possibile eseguire magie senza le bacchette, ma è molto difficile e richiede molta pratica o molta fortuna
L’Arte delle bacchette è uno specifico ramo della magia che si occupa della storia e delle proprietà magiche delle bacchette. Garrick Ollivander sostiene che è “una branca complicata e misteriosa della magia”. Il fatto che la bacchetta sia in grado di scegliere il mago cui vuole appartenere è parte di quest’Arte, come il fatto che possa cambiare proprietario.

Narcissa Malfoy, detta Cissy, nasce nel 1955 da Cygnus III e Druella; è una donna dai folti capelli biondi, alta e sottile, con atteggiamento altezzoso. È la moglie di Lucius Malfoy, (un Mangiamorte al servizio di Lord Voldemort), e madre di Draco Malfoy, acerrimo nemico di Harry Potter alla scuola di magia e stregoneria di Hogwarts. Discende da una famiglia di maghi purosangue, come del resto suo marito, ed entrambi detestano le persone che non hanno sangue puro. È la sorella minore della Mangiamorte Bellatrix Lestrange e di Andromeda Tonks (madre di Ninfadora Tonks). Narcissa e Bellatrix, come afferma quest’ultima, non hanno più rivolto la parola ad Andromeda da quando ella è fuggita di casa per sposare il nato babbano Ted Tonks, diventando una traditrice del suo sangue e disonorando il nome della famiglia Black; tuttavia, traspare chiaramente l’affetto nutrito ancora nei confronti della sorella parte di Narcissa e Bellatrix.

Narcissa Malfoy studiò nella Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts dal 1966 al 1973 e venne smistata in Serpeverde. La sua prima bacchetta fu in legno d’acacia, 10 pollici, molto flessibile e con una piuma di fenice. Ad Hogwarts incontrò Lucius Malfoy, il suo futuro marito.

Volendo continuare la tradizione della famiglia Black nel chiamare i nati con i nomi delle costellazioni o di stelle (Bellatrix della costellazione di Orione o la Galassia Andromeda o la costellazione Cygnus – del Cigno -), Narcissa decise di chiamare il proprio figlio Draco, dalla costellazione Draconis (Del drago/serpente). Fu lei a insistere perché Draco frequentasse la scuola di Hogwarts, mentre il marito avrebbe preferito Durmstrang, una scuola di magia situata nel nord Europa che ammetteva solamente maghi purosangue e dove le Arti Oscure venivano studiate molto a fondo, e persino praticate per imparare a conoscerle. Narcissa è sempre stata una madre e moglie devota. Pur sostenendo le idee di Voldemort e dei Mangiamorte Narcissa non avrà mai il Marchio Nero, quindi non sarà mai una vera Mangiamorte. Nonostante sia pienamente convinta dei principi di sangue dei purosangue, nell’ultimo libro si evince da parte sua una forte ostilità nei confronti di Lord Voldemort, responsabile di perdite e dolore per la famiglia Black e la famiglia Malfoy. La sua insofferenza si mostra apertamente nell’ultimo capitolo della saga, quando Narcissa svolge un ruolo fondamentale nel permettere a Harry di tornare a Hogwarts; mentre Voldemort lo crede morto, lei mentirà, soprattutto per motivi utilitaristici e personali, ovvero ritrovare il figlio Draco. Così facendo mostra un certo distacco e poca importanza verso l’obiettivo del Signore Oscuro, a differenza di sua sorella Bellatrix, completamente invasata per lui.

Narcissa compare per la prima volta nel quarto libro durante l’estate del 1994, periodo in cui si svolgeva la finale della coppa del mondo del Quidditch, mentre nel quinto libro si scopre che è la cugina del padrino di Harry.

Nel sesto libro, Harry Potter e il principe mezzosangue, Narcissa si rivolge a Piton, legandolo a sé con un Voto Infrangibile, affinché questi protegga suo figlio dall’incarico affidatogli da Voldemort.

Nell’ultimo libro è presente nel primo capitolo, durante la riunione dei Mangiamorte a Villa Malfoy. In seguito assiste alla cattura e alla fuga di Harry Potter e i suoi amici, aiutati da Dobby, che la disarma prima di fuggire. Alla fine del libro partecipa alla battaglia di Hogwarts dove verrà schiantata da Hermione. In seguito, decisa a ritrovare suo figlio Draco, rimasto ad Hogwarts, salva la vita di Harry Potter non rivelando a Voldemort che il ragazzo è sopravvissuto all’Avada Kedavra: infatti Potter le aveva appena rivelato che Draco era vivo all’interno del castello. A Narcissa non importava più la vittoria di Voldemort, voleva solo suo figlio sano e salvo. Infatti una volta tornati al castello, mentre tutti i Mangiamorte si apprestano a combattere nuovamente al fianco di Voldemort lei e il marito Lucius non si uniscono alla battaglia, ma cercano il figlio, chiamandolo a gran voce.

Nel film tratto da Harry Potter e il principe mezzosangue Narcissa è interpretata da Helen McCrory, che era stata originariamente scelta per la parte di Bellatrix Lestrange e in seguito rimpiazzata da Helena Bonham-Carter, perché incinta, come dichiarato dalla produzione. Nell’adattamento cinematografico, l’attrice che interpreta Narcissa presenta un look diverso dal reale aspetto che dovrebbe avere la signora Malfoy: i suoi capelli, rigorosamente biondi, nel film sono infatti sormontati da una chioma nera per indicare simbolicamente la sua appartenenza sia alla famiglia Black sia alla famiglia Malfoy.

Una bacchetta magica è un oggetto di lunghezza e materiale variabili, utilizzato da esseri dotati di poteri magici per incanalare ed emettere la loro energia. Le bacchette vanno distinte dagli scettri dato che questi ultimi hanno uno spessore maggiore, oltre che un ornamento nella parte superiore di relativa grandezza.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “HARRY POTTER- Bacchetta magica di Narcissa Malfoy”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.