In offerta!

Godzilla vs Kong – Prime 1 Studio Limited Bust Kong 67cm

4.189,90

preorder

DISPONIBILE DA SETTEMBRE 2023

ATTENZIONE

Questo è un prodotto in PREORDINE la data di uscita di questo prodotto è approssimativa, il PRODUTTORE può variarne la pubblicazione senza preavviso anche di diversi mesi. Prima di procedere con l’acquisto di questo prodotto leggi QUI


COD: KONG-DYDP1SLSGVK-02 Categorie: , , , Tag:

Descrizione

Non poteva mancare il busto della scimmia gigante Kong, realizzato con qualità iper-realistica, come Prime 1 Studio è capace di fare.

Realizzato con un mix di silicone e resina, ogni ciocca di pelo è stata impiantata pazientemente a mano dagli artigiani che si sono occupati della realizzazione del busto. Sono state ricreate fedelmente tutte le ferite, le rughe, i pori della pelle ed il lavoro finito risulta essere di altissima qualità. Gli occhi, realizzati in vetro, sono anch’essi impiantati e riescono a trasmettere la complessa personalità del personaggio e l’esperienza accumulata in decenni di battaglie.

La base su cui poggia è molto elaborata. Viene ricreato fedelmente il villaggio di Iwi, città fortificata della Skull Island e può essere ammirata a 360°. Sul retro, un altro Kong è seduto sul proprio trono, circondato da stalattiti mentre impugna la propria ascia da battaglia.

Le misure ufficiali di questo busto sono di 67 cm di altezza, una larghezza di 65 cm e una profondità di 48 cm. Il tutto per un peso di circa 25 Kg.

DIMENSIONI: 67 cm

MARCA: PRIME 1 STUDIO

Il concetto di Godzilla fu frutto dell’immaginazione del produttore di Toho Tomoyuki Tanaka che, nella primavera del 1954, si stava recando in aereo a Tokyo da Giacarta, dopo aver fallito nel tentativo di cominciare le riprese di un progetto cinematografico giapponese-indonesiano intitolato All’ombra dell’onore.

Tanaka trascorse il volo cercando con ansia idee per un rimpiazzamento, poiché il budget per il film era già approntato. Gli venne l’ispirazione quando l’aereo passò sopra l’Atollo di Bikini, luogo in cui avvenne il test nucleare statunitense Castle Bravo. Tanaka dichiarò decenni dopo che, sin dall’inizio, il tema del film sarebbe stato sulla natura che si vendica sull’umanità per aver creato la bomba atomica, dal momento in cui erano ancora vivide le memorie dei bombardamenti atomici di Hiroshima e Nagasaki e l’incidente del Daigo Fukuryu Maru, causato dallo stesso Castle Bravo, quest’ultimo avvenuto nel marzo di quell’anno.

Tanaka affidò la sceneggiatura allo scrittore horror Shigeru Kayama e l’aspetto del mostro all’artista Kazuyoshi Abe. Entrambi questi collaboratori seguirono l’idea iniziale di Tanaka di raffigurare Godzilla come un incrocio tra un gorilla e una balena, mentre il direttore degli effetti speciali Eiji Tsuburaya propose di presentarlo come una piovra gigante. Traendo ispirazione da Il risveglio del dinosauro, Tanaka infine decise di trasformare Godzilla in una creatura dinosauresca, che lui riteneva “più adatto ai giorni d’oggi”.

Sotto la direzione di Tsuburaya, lo scultore Teizo Toshimitsu e l’artista Akira Watanabe scartarono gli abbozzi troppo antropomorfi di Abe, e disegnarono degli schizzi basati sui dinosauri raffigurati in un’edicola di Life. Decisero infine di combinare l’aspetto di un Iguanodon e un Tyrannosaurus, aggiungendo le spine di Stegosaurus per ulteriormente distinguerlo da qualsiasi altro animale estinto o vivente. Da questi disegni, Toshimitsu creò tre sculture in miniatura da presentare a Tsuburaya, Tanaka e il regista Ishirō Honda. La prima era dotata d’una pelle squamosa simile a quella d’un serpente, e enfatizzava i tratti del tirannosauro, avendo una testa grande. La seconda aveva una testa ridotta, gli arti inferiori più muscolosi, e una pelle brufolosa simile a quella d’un rospo. La terza, nominata “Godzilla alligatore”, manteneva le proporzioni della seconda, ma al posto della pelle brufolosa presentava una consistenza irregolare simile alle cicatrici cheloide presenti sui superstiti di Hiroshima. Fu infine quest’ultima a essere approvata e usata nel film.

King Kong è un kaijū dall’aspetto di un gorilla gigante, protagonista di numerosi film, originario dell’isola leggendaria nota come Isola del Teschio. Nella pellicola originale del 1933, il suo nome è Kong: il prenome King (re, sovrano) venne poi aggiunto in suo onore. È anche definito “l’ottava meraviglia del mondo“, tanto che uno dei titoli proposti per il film del 1933 fu The Eighth Wonder. Nel remake del 2005, King Kong viene definito come l’ultimo esemplare di una gigantesca specie di primate, nota come Megaprimatus Kong; nel MonsterVerse è invece l’ultimo esemplare di Titanus Kong.

King Kong è il Re dell’Isola del Teschio e della Terra Cava (l’isola è una parte della Terra Cava venuta in superficie e il passaggio principale per la Terra Cava dove Kong è il Re come mostrato nel film: Godzilla vs Kong 2021)

Il personaggio è considerato una delle icone cinematografiche più famose al mondo, e i suoi film hanno dato origine a numerosi seguiti, imitazioni, parodie, libri, e anche un musical. Il suo ruolo varia nelle numerose apparizioni, portandolo da una belva furiosa a un tragico antieroe.

King Kong è il primo mostro gigante mai creato nella storia del cinema.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Godzilla vs Kong – Prime 1 Studio Limited Bust Kong 67cm”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.