Lo Hobbit – Statua 1/6 Dol Guldur Orc Soldier 48 cm

469,00

DISPONIBILE DA META' MARZO

Esaurito

COD: LOTR-DYDWETA870102024 Categorie: , Tag:

Descrizione

weta

Il Dol Guldur Orc Soldier è l’ultima aggiunta alla linea della terra di mezzo in scala 1: 6;

Fantastica riproduzione alta ben 48cm  e dai dettagli maniacali, Weta da sempre crea fantastiche opere prodotte dagli stessi artisti e tecnici che hanno lavorato per dar vita alle due versioni cinematografiche del Signore degli Anelli e dello Hobbit, non fatevi scappare questo capolavore, il prodotto è una serie limitata a soli 500 esemplari in tutto il mondo!

Marca: Weta Collectibles

Dimensioni: 29 x 48 x 24 cm

Sauron, facendosi conoscere come il Negromante, si insediò a Dol Guldur dopo il suo ritorno alla Terra di Mezzo, intorno all’anno 1000 della Terza Era, anche se la sua identità non era nota. Dol Guldur era originariamente chiamato Amon Lanc (Colle Calvo), venne fondato all’inizio della Seconda Era e divenne la capitale degli Elfi Silvani di Oropher, che partirono verso i Monti Neri (più tardi Monti del Bosco Atro) intorno alla metà della Seconda Era. Dopo che Sauron assunse il controllo di Amon Lanc, Thranduil, figlio di Oropher, guidò la sua gente attraverso il Fiume Selva, dove rimasero.

Il Bianco Consiglio credeva che il potere fosse detenuto da uno dei Nazgûl, ma Gandalf pensava che il male stanziato a Dol Guldur potesse essere quello di Sauron. Quando Gandalf vi si recò, nel 2063, Sauron, non ancora potente, fuggì verso est per poi fare ritorno nel 2460, tre anni prima del ritrovamento dell’Unico Anello da parte di Sméagol lo Sturoi.

Nel 2845 Thráin II, Re del Popolo di Durin in esilio e custode dell’ultimo dei Sette Anelli dei Nani, fu imprigionato nei sotterranei di Dol Guldur. Nel 2850 Gandalf entrò di nuovo a Dol Guldur, trovando Thráin morente, e fu incaricato di consegnare la mappa e la chiave a Thorin Scudodiquercia, anche se Thráin non poté dirgli il suo nome o quello di suo figlio prima di morire. Gandalf si accertò che Sauron era il signore di Dol Guldur al tempo.

Gandalf ritornò al Bianco Consiglio facendo pressioni per attaccare il luogo, ma gli fu impedito da Saruman, che ora voleva per sé l’Unico Anello, e credeva che si sarebbe rivelato da solo, se il suo padrone fosse stato lasciato in pace per un po’, e inoltre stava facendo ricerche per conto suo nei pressi del Gaggiolo. Nel 2941, infine, Saruman acconsentì all’attacco, perché aveva scoperto che i servitori di Sauron stavano cercando nel fiume Anduin e che quindi Sauron era al corrente della fine di Isildur, e voleva impedirgli di cercare nel fiume. L’attacco avvenne nello stesso tempo della Cerca di Erebor. Questo fu accuratamente pianificato da Gandalf, così che Sauron e Smaug non poterono aiutarsi a vicenda, come altrimenti avrebbero di sicuro fatto. Sauron fuggì a Mordor, avendo oltretutto elaborato i propri piani. Dol Guldur venne rioccupata da tre Nazgûl. Khamûl, uno dei tre, ricevette l’ordine di sorvegliare la fortezza.

Durante la Guerra dell’Anello, le forze di Dol Guldur attaccarono tre volte Lórien, causando gravi danni ai boschi periferici, ma vennero respinti indietro ogni volta dal potere di Nenya, che solo Sauron stesso poteva contrastare. Dol Guldur venne finalmente distrutta e sanata dagli Elfi di Lórien, guidati da Celeborn, dopo la sconfitta di Sauron. Rinominata di nuovo in Amon Lanc divenne la capitale del Regno di Celeborn nel Boscoverde meridionale, per un breve periodo.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Lo Hobbit – Statua 1/6 Dol Guldur Orc Soldier 48 cm”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.