In offerta!
Nimbus 1
Nimbus 2Nimbus 7Nimbus 3Nimbus 5Nimbus 4Nimbus 6

Harry Potter – Replica Nimbus 2000 Magic Broom

349,90€ 329,90€

preorder

DISPONIBILE DA NOVEMBRE 2019

La data di uscita di questo prodotto è approssimativa, il PRODUTTORE può variarne la pubblicazione senza preavviso anche di diversi mesi. Per maggiori informazioni leggi QUI

Disponibile


Descrizione prodotto

CINEREPLICAS LOGO

Fantastica replica in scala 1:1 della scopa di Harry Potter, fedelmente riprodotta e proposta da Cinereplicas.
La mitica scopa magica è realizzata con il manico in legno e setole in salice.
Misura 160 cm e pesa circa 5 kg, la scopa e fornita di piedistallo così da poterla esporre in modalità volo.
Un vero oggetto da collezione dedicato al magico mondo di Harry Potter, questa replica è fornita di certificato che ne attesta sia il numero che l’autenticità.
SERIE LIMITATA A SOLI 10.000 ESEMPLARI AL MONDO!

MARCA: CINEREPLICAS

DIMENSIONI: 160 cm

La Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts è la scuola di magia che costituisce il contesto principale dei romanzi della serie di Harry Potter, scritti ed ideati dall’autrice inglese J. K. Rowling. La scuola accoglie la maggior parte dei maghi di Gran Bretagna e Irlanda, sebbene esistano nel mondo diverse altre scuole di magia[1].

Hogwarts ha sede in un grande castello, nel mezzo di un anello di montagne, che gli studenti raggiungono prendendo il treno “Espresso di Hogwarts” dal Binario 9 ¾ della stazione di King’s Cross a Londra. L’intera costruzione è arroccata ed arrampicata sopra un’enorme scogliera di fronte al Lago Nero. Hogwarts è un castello stile gotico/romanico dalle grandi arcate e vetrate, costituito da fabbricati alti e svettanti contornati da torri e torrette. Principalmente il castello è diviso in due zone collegate tra di loro da sottili ponti. Secondo una nota a margine del libro Gli animali fantastici: dove trovarli il castello di Hogwarts si troverebbe in Scozia. Si narra che sia protetto da una serie di incantesimi che lo salverebbero dagli occhi indiscreti di babbani troppo curiosi.

Il motto che si legge nello stemma della scuola è: Draco dormiens nunquam titillandus, che in latino significa Non disturbare il drago che dorme.

Circa mille anni prima dell’inizio delle vicende narrate nei romanzi (circa nel 993 d.C.), i quattro maghi più famosi dell’epoca, Godric Grifondoro, Tosca Tassorosso, Priscilla Corvonero (Cosetta Corvonero nei film, Corinna Corvonero in alcune traduzioni, per mantenere uguali le iniziali di ogni nome e cognome) e Salazar Serpeverde, decisero di fondare una scuola in cui educare giovani che mostrassero doti magiche. Costruirono così questo grande castello, ben lontano dagli occhi dei Babbani, poiché in quegli anni maghi e streghe erano continuamente perseguitati.

Poco tempo dopo l’apertura della scuola, tra i fondatori nacquero dei disaccordi: ognuno voleva selezionare i suoi allievi in base a caratteristiche precise, e ciò li spinse a costituire quattro gruppi in cui dividere i discenti, le cosiddette “case”: Grifondoro, Tassorosso, Corvonero e Serpeverde, dai cognomi dei promotori.

Però Salazar Serpeverde voleva selezionare con maggior severità gli studenti della scuola; era convinto infatti che il sapere magico dovesse essere custodito dalle famiglie di soli maghi (Purosangue), e gli studenti figli di Babbani erano per Serpeverde inaffidabili, così come i Mezzosangue (nati di unioni miste tra Babbani e maghi). Egli allora costruì nel castello la camera dei segreti, una stanza segreta di cui gli altri fondatori ignoravano l’esistenza e, prima di lasciare il castello (intorno al 1000 d.C.), la sigillò in modo che nessuno avrebbe potuto aprirla eccetto il suo erede. Aprendo la camera si sarebbe liberato un mostro che vi risiedeva all’interno, che si rivelerà poi essere un Basilisco, enorme serpente dalle zanne velenosissime in grado di uccidere con lo sguardo, che solo l’erede di Serpeverde avrebbe potuto comandare e che avrebbe purificato la scuola uccidendo coloro che, almeno secondo Serpeverde, non erano degni di frequentarla. Prima di morire, Godric Grifondoro effettuò una magia sul suo cappello, conosciuto in seguito come Cappello Parlante: questo avrebbe acquisito una mente, cioè una capacità di pensare, e avrebbe smistato nelle quattro case gli studenti arrivati ad Hogwarts dopo la morte dei quattro fondatori, mantenendo i criteri di selezione da loro messi a punto.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Harry Potter – Replica Nimbus 2000 Magic Broom”